Diritto all’Istruzione: scuole, comunità, biblioteche. Verso il Bando 2018

Sono state presentate in conferenza stampa, venerdì 14 settembre, le attività promosse dalla Fondazione Wanda Di Ferdinando dedicate al Diritto all’Istruzione, tema d’elezione per il 2018, e costruite tramite un lungo ed accurato lavoro di confronto con enti e professionisti del territorio.

PER LE SCUOLE: Articolo 26 – Di cosa parliamo quando parliamo di diritto all’Istruzione
Articolo 26 è un progetto che coinvolgerà quattro istituti superiori della Provincia di Pesaro Urbino; nasce dalla volontà di indagare l’istruzione in un triplice senso: come strada che rende possibile tracciare itinerari e disegnare, sin da piccoli, il proprio cammino; istruzione come diritto di cui occorre avere consapevolezza e tutela; e istruzione, infine, come strumento di dialogo.
Si fonda, a livello valoriale, sull’articolo 26 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, secondo cui l’istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana e delle libertà fondamentali. Come sarà svolto? Da una parte si narreranno agli studenti storie legate al mondo dell’istruzione da una prospettiva poco ordinaria, valorizzando tecniche informali di apprendimento; dall’altra si diffonderanno modalità per fare esperienze accessibili ad ogni giovane, come il servizio di volontariato europeo.

Patrocinato dal Comune di Pesaro, Articolo 26 è realizzato in collaborazione con: Associazione Vicolocorto (Associazione giovanile culturale specializzata in educazione e mobilità internazionale); L’Africa Chiama (Onlus impegnata in attività di informazione, sensibilizzazione e cooperazione per lo sviluppo del continente africano); Centro Jonas Pesaro (Associazione di psicoterapeuti e psicologi – promozione di iniziative di formazione, informazione ed intervento sui nuovi sintomi del disagio contemporaneo). Fondamentale per l’attuazione la sinergia con l’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche – Ufficio VI – Ambito Territoriale di Pesaro Urbino.

PER LA COMUNITÀ: Ciclo di incontri ResilienzaLAB – La scuola e i cambiamenti legati alla crescita
Si terrà a ottobre la seconda edizione del laboratorio sulla resilienza ideato dalla Fondazione per favorire la consapevolezza delle risorse di cui ogni persona dispone, utili a far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici della vita. In linea col tema del diritto all’istruzione, ResilienzaLAB sarà dedicato al mondo della scuola e ai passaggi che segnano le delicate tappe del crescere (la difficoltà di comprendere le emozioni nell’infanzia; le scoperte dell’adolescenza; la necessità di orientare nuovamente la propria vita se si decide o si è costretti ad abbandonare la scuola).

Gli incontri, patrocinati dal Comune di Pesaro e in collaborazione con il Centro per le famiglie, saranno a cura della dottoressa Letizia Guerra, psicologa psicoterapeuta cognitivo comportamentale, esperta in disturbi dell’età evolutiva. Parteciperà, in qualità di relatrice la dottoressa Marta Patrignani, psicologa e consulente per il Servizio Territoriale per la Formazione, Regione Marche. Il ciclo di appuntamenti è rivolto a genitori, educatori, insegnanti e studenti (11/18/25 ottobre, ore 18.00 – Sala Rossa, Comune di Pesaro).

 

PER GLI SCAFFALI DELLA BIBLIOTECA PUBBLICA: un libro in dono dalla Fondazione Wanda Di Ferdinando: Uma, la chiocciola in orbita (Carthusia edizioni)
Si rinnova l’impegno della Fondazione a favore dell’editoria per minori e dell’arte come strumento di educazione: un libro, selezionato tra i cataloghi dell’editoria per l’infanzia, sarà dapprima trasformato in performance artistica e poi donato agli scaffali della Biblioteca San Giovanni di Pesaro. L’opera scelta per il 2018 è Uma, la chiocciola in orbita (Carthusia edizioni, illustrazioni di Andrea Mariconti); nato da un’idea di Manuela Aguzzi, istruttrice presso il Centro di Addestramento Astronauti dell’Agenzia Spaziale Europea di Colonia, racconta ai bambini (dai 6 anni in su) l’avventura di Samantha Cristoforetti nello spazio attraverso gli occhi di una chiocciola che si trova per sbaglio in orbita sulla Stazione Spaziale Permanente.

Ricordiamo le pubblicazioni selezionate ad oggi dall’Ente: L’immigrazione spiegata ai bambini – Il viaggio di Amal di M. Rizzo e L. Bonaccorso (Becco Giallo edizioni); Mi piacciono gli incubi di Severine Vidal e Amelie Graux (casa editrice Settenove).

 

NUOVI FINANZIAMENTI: prosegue la definizione del Bando 2018
A novembre sarà, inoltre, presentato il Bando tramite cui la Fondazione individuerà le prossime idee progettuali da sviluppare nella Regione Marche e all’estero. L’evento sarà ospitato negli spazi de L’Imprevisto, cooperativa sociale pesarese dedita alla cura delle dipendenze patologiche, del disagio e dei disturbi della personalità. Attualmente i giovani delle comunità stanno seguendo dei corsi di formazione nel campo della ristorazione, finanziati dalla Fondazione, e quella sera saranno di certo i protagonisti del momento conviviale previsto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.